sophieintroSophie the Parisian is a blog that reflects the lifestyle of a dynamic, working girl from Paris, showing off her free, curious, elegant, and modern personality. The protagonist Sophie is a Parisian from head to toe, her blog is a "French style" encyclopedia: fashion, gastronomy, culture, education, social events, ... It brings a contemporary look at the Parisian life.

Visit Paris in the company of Sophie the Parisian and ten of her avatar friends, who each have their own specialty on the blog: Béatrice (cooking), Brigitte (social circle), Catherine (guide), Cécile (wellness), Chantal (children), Charlotte (fashion), Isabelle (spot light), Marion and Nicole (interior & design) and Maxime (culture).

All these characters came to life under the pen of Nathalie Peigney, the soul of the blog and the creator of the Sophie the Parisian concept. Marketing consultant, journalist, and ex-fashion designer, she is guaranteed editorial quality.

 

Ma che significa tutto questo? Quando leggiamo le riviste femminili, c’è da diventare matte! Le riviste scientifiche, ancora peggio. La dieta mediterranea, quella a base di proteine, quella con i grassi o quella senza grassi, quella a base di carboidrati, e poi zucchero o dolcificanti… Mal di testa assicurato. Bene, allora cercherò di fare chiarezza su tutte queste cose in funzione dei dati attuali, perché ci sono cambiamenti continui!

Among the most brilliant chefs of his generation, Jean-François Piège received his love of good food and his culinary passion from his family. After working in the kitchens of the Elysée, he joined the restaurants of Hôtel Vernet, then the Louis XV, Plazza Athénée with Alain Ducasse and Hôtel Crillon. Today, Paris is ranting about him, he’s constantly on television and he’s at Thoumieux, the famous Parisian brasserie he bought two years ago.

If you’re moving to Paris with teenagers, your teens will be mixing with French teens, which means some pretty strange words will be coming out of their mouths  French teens, like teens everywhere, have their own special language. Don’t panic. We’re here to help.

Diana è “La” parigina per eccellenza. Alta, slanciata un portamento ineffabile e un carattere dallo charme pazzesco e sorprendentemente contrastante, grazie al quale passa da improvvisi scoppi di risa a sguardi pieni di emozionante tenerezza. Direttrice legale – nella vita –  di un’importante radio, Diane riesce a destreggiarsi tra un’argomentazione giuridica e una chiacchiera mondana, e riesce anche ad affrontare un colloquio confidenziale con il brio di una gran signora. In sua compagnia, si potrebbero passare ore e ore…

Nata dal successo internazionale della prima edizione, auto-pubblicata in tre lingue, da Nathalie Peigney, questa lussuosa edizione aggiornata è illustrata dai disegni di Alessandra Ceriani, completata da un elenco degli indirizzi preferiti dalla parigina e arricchita di ricette gastronomiche. Un libro da regalare assolutamente…

Is there a link between food and stress? Yes, it works both ways. What we eat affects our mood, depending on whether we allow ourselves the food we like. And our emotions impact our diet: they suppress our appetite or, conversely, cause us to indulge. Food is a quick fix for relieving tension…

Se cercate una traduzione per la parola francese canopée in un qualsiasi dizionario, non la troverete. Evitate quindi di cercare un'ipotetica canopea in italiano. Se andate a Parigi, invece, potete togliervi lo sfizio di vedere dal vivo che cos'è una canopée o canopea…

Più di 4.000 paia di stivali: tanti sono quelli confezionati, ogni giorno, nella fabbrica di Aigle a Châtellerault! Stivali mitici per le parigine come noi, ma anche per le nostre madri e nonne, per le nostre cugine di provincia che vivono in montagna, al mare o in campagna. In effetti, se la vita all’aria aperta fa parte della storia di Aigle fin dai suoi esordi nel 1853, il marchio è andato a spaziare in altri campi, passando dalla vita agreste alla città, e affermandosi come uno dei protagonisti dell’outdoor lifestyle e come un elemento basic del guardaroba delle parigine.

Mangiare bene non vuol dire stare a dieta, ma mangiare prodotti del territorio, prodotti bio se possibile, soprattutto se andiamo a parlare di frutta e verdura. Mangiare bene significa avere sotto gli occhi le porzioni giuste, dato che in genere tendiamo a fare delle porzioni “sproporzionate”…

Dal suo primo défilé nel 1952, al suo allontanarsi dalla scena della moda nel 1995, a seguito della vendita della sua Maison – nel 1988 – al gruppo LVMH, Hubert de Givenchy ha lasciato, per quarant’anni, un segno indelebile nel mondo della moda, grazie all’eleganza delle sue creazioni, come il celebre tubino nero indossato da Audrey Hepburn in Colazione da Tiffany.

The chignon is one of the classic hairdos. It’s smart for all occasions, a cocktail party, the next wedding or simply, as a smart solution, to show off your doll’s face and accessorize it with long earrings. The chignon bun is still “the” Parisian hairstyle of the moment: it’s feminine, fun, classic and so simple to do! Moreover, it’s sexy and men love it… For a relaxed-messy look or the sophisticated red carpet version, in Paris, nobody can resist it! Learn how to create this sophisticated style right here …

Uno dei personaggi più in gamba del mondo della profumeria in Italia. La sua missione: ricercare le più belle espressioni della creatività dell'arte della profumeria per distribuirle attraverso una rete di rivenditori che condividono con lui l'amore per le fragranze capaci di suscitare emozioni. Da anni va in Francia e ha una conoscenza eccezionale di Parigi e della sua art di vivere…

carita-orizzontale    vancleef-orizzontale
     
By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. You can change this and find out more by following this link.