Maxime - Art & Culture

Maxime - Art & Culture

Bonjour, my name is Maxime. I obtained my name because my grandmother always took me to Maxime’s in Paris for my birthday, always in the company of her best girlfriend! When I was fourteen years old, I was already enamoured with their Parisian chatter. Now, when with friends, I know everything about the art of invisible make-up and light cocktails! The Parisian really has a very distinct character: she’s surprising and interesting. And she’s so feminine! As for invitations, it a real task: each day Paris offers new exhibitions, previews and vernissages. With a Parisian, you absolutely have to be in the right place at the right time!

Nel XVI secolo Parigi torna a giocare un ruolo di primo piano, quando Francesco I ristabilisce la sua residenza nella capitale, mentre la corte si sposta – a seconda delle stagioni – nei castelli reali. Fa demolire il vecchio Louvre, per trasformarlo in palais de la Renaissance, e inizia a costruire la chiesa Saint-Eustache e l’Hôtel de Ville.

Per trovare le origini di Parigi, dobbiamo andare indietro nel tempo in un villaggio di pescatori celtici. La tribù dei Parisii si era insediata nel III secolo a.C. nell’île de la Cité e l’aveva fortificata chiamandola Lutetia. Nel 52 a.C. Lutetia venne conquistata da un luogotenente di Giulio Cesare. I Romani le diedero il nome di “città dei Parisii”. La città venne fortificata e cominciò ad espandersi sulla riva sinistra della Senna: ed è qui che furono edificate le terme chiamate oggi di Cluny e le arene di Lutezia.

Conseguenza di una ricerca di stili salutari di vita e di un’alimentazione di qualità, ma anche come fuga da una certa massificazione del gusto. Rispondete a queste domande per diventare imbattibili sui vini bio e ricevere in omaggio la t-shirt di Sophie la Parigina…

Published by RIZZOLI, Sophie the Parisian's is a modern life style guide about PARIS. Illustrated with color drawings by Alessandra Ceriani, complemented by a list of Parisians' favorite locations and enriched with gastronomic recipes. After the international success of Nathalie Peigney's first, self-published edition, this luxurious book, will be available for purchase for Fall 2018.

È una sera di aprile del 1975. L’hotel Le Bristol Paris sta scrivendo la sua leggenda da decenni ma,  proprio questa sera, sta per essere scritta una pagina straordinaria…

Ora che l’”etichettatura corretta” è supertrendy, la viticoltura bio sta conoscendo un notevole sviluppo da  10 anni… Quanto più conoscerete il vino e il suo universo, tanto più lo saprete degustare e condividere…

French is strange, you may be able to read it well but when you get to France you can't watch french tv or have a conversation with a neighbour! So, listening to French language songs can be very helpful with learning the French language. What the song says is more important than what the song sounds like. So French song is an excellent pedagogique way to learn, try hear with Sous les Ponts de Paris song…

Everyone has their own way of being romantic! Here are some rides in Paris to choose from according to your romantic inclinations: aboard the iconic 2 CV, a Cruise on the Seine, a horse-drawn carriage, a pedicab and a tuk-tuk, a limousine or a bus…

Ecco il condensato e lo spirito di una delle più belle e originali riviste che siano mai state create. Si chiama ÉGOÏSTE ed è rigorosamente stampata in bianco e nero… Fin dal 1977, anno della sua prima apparizione in edicola, quarantuno anni fa, sono usciti soltanto 18 numeri! Appena si sparge la voce che un nuovo numero di ÉGOÏSTE è in vendita, se non siete dotati di velocità supersonica per recarvi ad acquistarlo all'edicola più vicina, non lo troverete più: è già esaurito!

Sul menu di molti ristoranti parigini spicca uno dei piatti più famosi della cucina francese: i Tournedos Rossini. Si tratta di un classico che non potete assolutamente perdere…

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. You can change this and find out more by following this link.