GLI UTENSILI PREFERITI DEGLI CHEF FRANCESI

  • Time: Friday, 28 September 2018

Negli ultimi tempi la passione per la cucina sembra in Francia un vero tormentone e, dalla televisione ai social network fino alle pubblicità, non manca occasione in cui il cibo è protagonista indiscusso. La Parigina ha ormai voglia di muoversi in cucina come una vera chef. Per farlo, ha bisogno degli utensili giusti. Lo stesso vale per gli chef, non basta il talento, gli utensili sono ormai fondamentali. Parole di chef…

Among the most brilliant chefs of his generation, Jean-François Piège received his love of good food and his culinary passion from his family. After working in the kitchens of the Elysée, he joined the restaurants of Hôtel Vernet, then the Louis XV, Plazza Athénée with Alain Ducasse and Hôtel Crillon. Today, Paris is ranting about him, he’s constantly on television and he’s at Thoumieux, the famous Parisian brasserie he bought two years ago.

«Sì, è vero, esiste il piatto, ma esiste anche il momento che ci dona il nutrimento. Il piatto nutre molto facilmente lo stomaco, ma il luogo in cui mangiamo, le persone con cui mangiamo, il momento dello scambio, è proprio questo l’istante in cui a nutrirsi è la testa…

Il primo assaggio avviene sempre con gli occhi: la sensazione visiva di un piatto è importante quasi quanto il suo sapore. Molti considerano l'impiattamento come la ciliegina sulla torta, una fase finale del processo di realizzazione del piatto che può essere eseguita in maniera indipendente dal sapore della ricetta, invece, è diventato centrale, come cI spiegano tre de più grande chef francese…

Paris seen by chef Sadaharu Aoki

  • Time: Thursday, 05 January 2017

It is the turn of the master pastry and cake maker Sadaharu Aoki to tell us about his love story with the French capital and his profession – part gourmet delight and part work of art.

A a few days before the publication of the 2015 Michelin Guide and its eagerly awaited list of starred restaurants, the magazine Le Chef published its list of the world’s top 100 chefs. The rankings were established by 512 international chefs, with 2 or 3 stars in the Michelin Guide. Each of these chefs selected 5 of their peers who, in their eyes, best embody the values of gastronomy, whose cuisine is a must and where it is essential to have eaten.

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. You can change this and find out more by following this link.