Già nell’antichità, i Romani e i Greci utilizzavano l’antenata della forchetta. Tradizione vuole che sarebbe giunta in Italia nell’XI secolo, in occasione delle nozze del Doge di Venezia con una fanciulla di Bisanzio, città da cui sembrerebbe provenire questo utensile. Se in Francia la forchetta esisteva già fin dal XIV secolo, è soltanto grazie all’arrivo di Caterina de’ Medici, moglie di Enrico II, che il suo utilizzo ha subìto una profonda evoluzione…

Quando il tovagliolo fa la sua comparsa a Parigi nel XVI secolo, viene subito utilizzato per decorare la tavola. Grazie alle sue piegature artistiche, si trasforma in cigni, in cani o in fiori. Caterina de’Medici apprezzava molto le scene di caccia. Da allora, l’uso del tovagliolo ha subito una grande evoluzione in Francia…

Così come ci piace vestirci per uscire, indossare dei bei gioielli, il bon ton a tavola deve riflettere la nostra eleganza e il “savoir vivre”. Questo “savoir vivre” alla francese non deve mai essere privo di semplicità e di naturalezza, per essere elegante. A Parigi, l’arte della tavola è un’arte molto rigorosa, soprattutto quando parliamo di posate.

Quando il tovagliolo fa la sua comparsa a Parigi nel XVI secolo, viene subito utilizzato per decorare la tavola. Grazie alle sue piegature artistiche, si trasforma in cigni, in cani o in fiori. Caterina de’Medici apprezzava molto le scene di caccia. Da allora, l’uso del tovagliolo ha subito una grande evoluzione in Francia…

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. You can change this and find out more by following this link.