I PROFUMI DELLA PARIGINA E DI PARIGI, DA SILVIO LEVI, PRESIDENTE DI CALÈ, DA 63 ANNI DISTRIBUTORE DI PRODOTTI DI PRESTIGIO PER LA PROFUMERIA

La sua missione: ricercare le più belle espressioni della creatività dell'arte della profumeria per distribuirle attraverso una rete di rivenditori che condividono con lui l'amore per le fragranze capaci di suscitare emozioni. Uno dei personaggi più in gamba del mondo della profumeria in Italia….

levi2Da sempre appassionato dalle belle fragranze d'Autore e per le emozioni senza tempo che sanno donare. Più che un distributore di marchi è un vero scopritore di fragranze sorprendenti e particolari certamente, dei profumi che hanno una spiccata personalità e che diventano i discreti ambasciatori dello stile delle persone che li indossano. Da anni va in Francia e ha una conoscenza eccezionale di Parigi e della sua art di vivere. E associato a Nose, una della boutique di profumeria d’Autore pi gettonata di Parigi (foto).

Qual è il profumo della parigina?
Probabilmente quello di un magnifico fiore sensuale, di un frutto succoso, di una freschezza del mattino di una biciclettata ai giardini di Luxembourg  ma chiuso dentro una gabbia dorata! Intendo dire che la parigina appare fresca, sorridente, dinamica, efficiente e a volte sbarazzina ma appena ti accosti ti fa capire con pochi gesti o espressioni verbali che non ti devi illudere che sia semplice ottenere le sue grazie, anzi. Dovrai dimostrati all’altezza della sua superiorità, non è MAI una donna come le altre, lei è per definizione UNICA. I suoi desideri e le sue passioni non verranno MAI sacrificate per un uomo. Al massimo lo potrà assecondare in alcuni momenti.
Cosa mi aspetto quindi nel suo profumo? Immediata freschezza dinamicità, con note agrumate e fruttate, senza disdegnare sapienti noti aromatiche e verdi. Un cuore di fiori primaverili come tiglio o  mughetto che mascherano sapientemente note più sensuali di rosa, gelsomino o tiarè se non addirittura tuberosa. Il fondo è dove risiedono i messaggi di potere, di forza, una volta di appannaggio solo del maschio. Ora possono essere in parte gli stessi (legni, note animali) ma anche di altra origine come minerali, elettrici o forti contrasti Yin-Yang sapientemente dosati. Sembra assurdo detto così, perché l’odore dei minerali o dei fulmini non è semplice da immaginare, ma vi assicuro che le nuove frontiere dell’autorità femminile si stanno discostando dall’inserire semplicemente messaggi androgeni, marchiatori del territorio, nei profumi.

Ci potresti raccontare la storia dell’ascensore?
E quella che uso per spiegare quanto sia importante scegliere il proprio profumo.
Immaginate un albergo a cinque stelle in una grande città, ad esempio il George V a Parigi. Una donna entra dalla porta principale mentre un’altra sta lasciando l’albergo ed è appena uscita dall’ascensore con il carrello del caddy alle spalle. Le due si incontrano a meta della Hall. La signora che è entrata si sarà fatta perfettamente un’idea di quella che sta uscendo in pochi secondi e saprà riferirvi tutto in merito ad altezza dei tacchi, marca delle scarpe, pettinatura, gioielli, andatura, movenze, scelta di colori e loghi sulla borsetta e sulle valigie.
Bene, appena entra nell’ascensore da cui è uscita l’altra donna, che certamente è saturo del suo profumo, può avere solo due reazioni: o sorride o storta la bocca. Sorriderà se tutti i messaggi che ha ricevuto saranno confermati dal profumo, ovvero se è coerente con l’immagine che la donna le ha comunicato, e la sua considerazione aumenterà indipendentemente dal fatto che le piaccia o meno il profumo, ma perché l’altra donna ha saputo scegliere una firma olfattiva congeniale, Ma se troverà incoerenza, scatterà immediatamente il dubbio, il sospetto che il profumo sia una maschera, uno strumento e non una scelta che confermi lo stile, in poche parole: una bocciatura su tutti i fronti!

levi3Quali sono i profumi di una giornata Parigina: Odori golosi!
Si comincia, dall’incredibile fragranza della baguette appena sfornata e quella fantastica del croissant “pure beurre”. Poi durante la giornata quella delle crepes vendute nei piccoli chioschi (lo zucchero e il burro caramellato, una meraviglia. E poi nella serata mi lascio stupire dagli aromi minerali con note di pane tostato di una buona Champagne e si sono a un vernissage dai fiori dei gigli. E poi a cena i profumi della cucina da bistrò o di un plateau de fruits de mer con ostriche ! Parigi profuma la gourmandise! E poi quando torno sento il profumo del quartiere latino mix di cultura ed etnie.

Altro su Parigi?
Ma non dimentico mai il vento e il grigio. Il vento che soffia forte nei Boulevard, carico di umidità, foriero di piogge e di odori che vengono da campagne lontane. Ho imparato a godere dei blu e dei grigi in Bretagna ma Parigi ha un suo grigio che può essere malinconico ma non è mai triste, è possente. Un grigio che ha l’odore dei palazzi, delle pietre, della storia e che nasconde un guizzo di “osé”, di voglia di distorcere senza romperli, gli schemi. Un che di Dandy che fa tesoro del passato, sempre, irrinunciabile, ma in cui si diletta ad inserire piccole provocazioni. Segni di stile. Dalle suole rosse, alle salopette chic, dalle ballerine sgargianti ai jeans sdruciti da artisti. E’ un odore che riconosco in Place Vendome come in Montorgueil.
Mi piacerebbe vivere di più Parigi. Purtroppo sono sempre di fretta e la vivo attraverso i racconti dei parigini, ma già così mi affascina e mi sorprende ogni volta mi viene da dire “E Dio inventò la Parigina!!

Read 1606 times
Charlotte - Style & fashion

Bonsoir, my name is Charlotte. My mother, ex-model for Saint-Laurent, is American but I’ve lived in Paris since I was 4 years old. Since my mother was often abroad for fashion shows, my French grandmother, a dressmaker for Chanel, taught me the way to become a real Parisian. Today, I’m a wedding-planner and my husband directs a famous fashion magazine. I don’t have to tell you that I have a front seat at all of the fashion shows and I’ve developed a good general culture about fashion. Although I’m the personal shopper for my friends, my strong points are marriage and elegance.

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.

carita-orizzontale    vancleef-orizzontale
     

ORDER THE BOOK NOW

libro-rizzolilibro-rizzoli
.

Edizione Italiana

Edita da RIZZOLI, Sophie la Parigina è una guida di stile moderna su PARIGI. Illustrata dai disegni di Alessandra Ceriani, completata da un elenco degli indirizzi preferiti dalla parigina e arricchita di ricette gastronomiche.

 

English Edition

Published by RIZZOLI New York, Sophie the Parisian'sis a modern life style guide about PARIS. Illustrated with color drawings, complemented by a list of Parisians' favorite locations and enriched with gastronomic recipes.

 
By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. You can change this and find out more by following this link.