LA COSTRUZIONE DI PARIGI DAL III SECOLO A.C. A FRANCESCO I

Per trovare le origini di Parigi, dobbiamo andare indietro nel tempo in un villaggio di pescatori celtici. La tribù dei Parisii si era insediata nel III secolo a.C. nell’île de la Cité e l’aveva fortificata chiamandola Lutetia. Nel 52 a.C. Lutetia venne conquistata da un luogotenente di Giulio Cesare. I Romani le diedero il nome di “città dei Parisii”. La città venne fortificata e cominciò ad espandersi sulla riva sinistra della Senna: ed è qui che furono edificate le terme chiamate oggi di Cluny e le arene di Lutezia.


Il cristianesimo venne introdotto da saint Denis, primo vescovo della città, che fu decapitato dai Romani nel 280. Stando alla leggenda, il Santo avrebbe continuato a camminare – nonostante il martirio subìto – con la testa attaccata al corpo, fino a quello che diventerà poi il luogo in cui fu costruita la basilica di Saint-Denis. Sotto la minaccia delle invasioni barbariche, nel 451 i Parigini riuscirono a resistere agli Unni di Attila, sotto la guida di sainte Geneviève (santa Genoveffa), che divenne la patrona della città.

costruzione-parigi2

Nel 486, Clodoveo conquistò Parigi senza colpo ferire, e ne fece la capitale del regno dei Franchi.  La città, però, venne abbandonata dagli ultimi re Merovingi. Il suo declino avvenne soprattutto sotto il regno dei Carolingi, perché Carlomagno aveva eletto a sua capitale Aix-la-Chapelle. Gli abitanti, allora, abbandonarono la riva sinistra della Senna, dove rimasero soltanto delle istituzioni religiose, come la potente abbazia di Saint-Germain-des-Prés.

Nell’861 Parigi venne inclusa nei beni patrimoniali dei Capetingi, che nel 987 assursero al trono di Francia con Ugo Capeto. Parigi fu, nei primi tempi, la capitale di un minuscolo regno, che i Capetingi cercarono di ampliare, imponendosi alle altre dinastie signorili del tempo. Nell’XI e XII secolo, la città conobbe una rinascita nelle attività commerciali e nell’urbanistica. La città ricomincia allora a espandersi sulle due rive del fiume, soprattutto sulla riva destra.

Alla fine del XII secolo, Filippo Augusto crea delle fontane, fonda il mercato de Les Halles (da cui nacque la vocazione commerciale tuttora caratteristica del quartiere) e fa pavimentare le strade principali. Per proteggere la città, fa costruire un potente bastione, consolidandolo con la fortezza del Louvre. Per più di sette secoli (fino al 1919), Parigi è rimasta una città fortificata, e questo spiega la sua forma circolare (dato che i boulevard concentrici hanno sostituito le cinte murarie edificate via via nel tempo), la densità di occupazione del suolo e l’assenza quasi totale di spazi liberi e giardini).

costruzione-parigi3

L’importanza dell’approvvigionamento per via fluviale conferì grande potere alla “gilda dei mercanti d’acqua”, che ricevette dal re, nel 1170, il monopolio di tutto il traffico fluviale tra Mantes e Corbeil. In questo periodo venne a crearsi la differenziazione di Parigi esistente ancora oggi: la città medievale si divide allora tra la “rive droite” (riva destra), dedita al commercio (con il mercato de Les Halles), la Cité, sede del potere politico e religioso (lo è ancora oggi, con il Palais de Justice e l’ospedale de l’Hôtel Dieu) e la “rive gauche” (riva sinistra), zona universitaria e intellettuale. L’île de la Cité viene allora abbellita dalla Cattedrale di Notre-Dame (la cui costruzione inizia nel 1163), della Sainte-Chapelle sotto san Luigi (1246), mentre il palazzo reale della Cité viene ampliato da Filippo il Bello (1285-1314).
La vocazione intellettuale della rive gauche si fa risalire al XII secolo, con l’insediamento – nella  Cité – di docenti dissidenti: infatti, le limitazioni imposte dal cancelliere di Notre-Dame, che sovrintendeva all’insegnamento, spinsero alcuni docenti a spostarsi in un’altra sede, per sfuggire alla sua autorità, e ad andare a insegnare nei fienili della montagna Sainte-Geneviève. Nel 1250 vennero a crearsi una sessantina di collegi. Il più famoso è quello fondato nel 1257 da Robert de Sorbon, che è stato ricostruito nel XIX secolo. L’università di Parigi è, all’epoca, uno dei grandi centri intellettuali della cristianità medievale (teologia, filosofia).
Con 80.000 abitanti Parigi diventa nel XIII secolo la più grande città dell’Europa cristiana. Ma con il XIV secolo si aprono tempi più oscuri: la popolazione viene provata dalla carestia e dalla peste. La guerra dei Cento Anni fra la Francia e l’Inghilterra fa della capitale un focolaio di fermenti: il re Carlo V costruisce una nuova cinta muraria sulla rive droite, per proteggere i nuovi sobborghi dagli Inglesi: la cinta muraria viene consolidata dalle fortezze della Bastiglia e del Louvre, che vanno così ad ampliarla.

Parigi attraversa in seguito nuovi periodi di grande difficoltà. La città, nel 1420, viene occupata dagli Inglesi, verso i quali si mostra piuttosto disponibile. Assediata invano da Giovanna d’Arco nel 1429, Parigi verrà riconquistata dagli Inglesi solo nel 1436 e rimane una città un po’ ambigua, che ritroverà il suo ruolo di capitale soltanto sotto Francesco I nel secolo successivo. La pace e la prosperità tornano nella seconda metà del XV secolo, in un regno riunificato. I palazzi dell’hôtel de Sense e di Cluny sono le ultime costruzioni dell’arte gotica.

Maxime - Art & Culture

Bonjour, my name is Maxime. I obtained my name because my grandmother always took me to Maxime’s in Paris for my birthday, always in the company of her best girlfriend! When I was fourteen years old, I was already enamoured with their Parisian chatter. Now, when with friends, I know everything about the art of invisible make-up and light cocktails! The Parisian really has a very distinct character: she’s surprising and interesting. And she’s so feminine! As for invitations, it a real task: each day Paris offers new exhibitions, previews and vernissages. With a Parisian, you absolutely have to be in the right place at the right time!

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. You can change this and find out more by following this link.