STÉPHANE AUDRAN, UNA DONNA LIBERA E INDIPENDENTE NEL CINEMA E NELLA VITA

L’attrice Stéphane Audran, figura chiave del cinema francese ed ex-moglie di Claude Chabrol, ci ha lasciato. Molti i registi innamorati di lei, Claude Chabrol l’ha sposata e ne ha fatto la sua musa.

 audran2Rivelatasi nel 1968, con “Le biches – Le cerbiatte” (“Les biches” franc.) di Claude Chabrol, con un Orso d’Argento a Berlino, Stéphane Audran assurge presto al ruolo di figura emblematica del cinema francese, fin dagli anni ’70 del XX secolo. In questo decennio, lei – che si distingue per la sua voce roca – interpreta ruoli di primo piano ne “Il tagliagole” (“Le boucher” franc.) e ne “L’amico di famiglia” (“Les Noces rouges” franc.) di Claude Chabrol, per il quale girerà in tutto una ventina di film.

Grazie alla sua interpretazione in “Violette Nozière”, sempre di Claude Chabrol, si aggiudica il premio francese César per la migliore attrice nel 1979. Partecipa a uno dei più importanti lungometraggi di Luis Buñuel, “Il fascino discreto della borghesia” (“Le Charme discret de la bourgeoisie” franc.), grazie al quale si merita il premio audran3britannico BAFTA per la migliore attrice nel 1973.

Ha un ruolo anche in “Tre amici, la moglie e (affettuosamente) le altre” (“Vincent, François, Paul et les autres” franc.) di Claude Sautet.
Negli anni ’80 recita in “Colpo di spugna” (“Coup de torchon” franc.) di Bertrand Tavernier e in alcuni film stranieri, come “Il grande uno rosso” (“Au-delà de la gloire” franc. di Samuel Fuller.

Grazie a “Il pranzo di Babette”(“Le Festin de Babette” franc.) del danese Gabriel Axel, che si aggiudica l’Oscar per il miglior film in lingua straniera audran4nel 1988, ha un effimero ritorno alla ribalta.

Foto © Thomas Chabrol

Brigitte - Social circles

Bonsoir, my name is Brigitte. I’m the ultimate Parisian. There isn’t a VIP evening that I miss out on. When I was 18, I hunted autographs and stole photos of stars walking the streets of Paris or in concert. Vanessa Paradis, Catherine Deneuve, Jean Dujardin... they’re all in my book. It wasn’t very difficult as my parents produced concerts and I grew up in this fascinating world. I’ve turned it into a profession since I’m a people journalist! I now set up meetings with the stars and can question them without their bodyguards getting rid of me like they did in the past. I’d love to tell you more about these so French VIPs…

Make sure you enter the (*) required information where indicated. HTML code is not allowed.

By continuing to use the site, you agree to the use of cookies. You can change this and find out more by following this link.